Visione Artificiale

visione artificiale è una branca dell’intelligenza artificiale che permette di automatizzare dei processi che di solito sono competenza della visione umana. Oltre ad automatizzare, questi processi sono portati a livello avanzato includendo analisi dei dati e realizzazione di sistemi automatici di misura e controllo dei processi industriali.

Parliamo di una tecnologia abilitante che ha la caratteristica di conferire alle macchine capacità percettive mutuate dal sistema visivo umano che le rendano in grado di lavorare con una capacità di valutazione autonoma ed oggettiva.

Lo scopo finale è ridurre i costi a vantaggio di un aumento della qualità permettendo alle aziende di essere più competitive in termini di qualità, flessibilità e produttività.

Ambiti principali della visione artificiale:

  • Controllo e visualizzazione immagini ed elaborazione dati provenienti da più telecamere.
  • Controllo di qualità nelle lavorazioni meccaniche.
  • Controllo di operazioni robotizzate.
  • Controllo scena di lavoro: creazione allarmi su eventi specifici.
  • Calcolo volume oggetti nell’ambito della produzione e gestione del magazzino.
  • Controllo veicoli autonomi.
  • Individuazione di eventi (video sorveglianza).
  • Organizzazione di informazioni (indicizzazione di database di immagini e sequenze di immagini).
  • Modellazione di oggetti o ambienti (ispezioni industriali, analisi di immagini in ambiente medico e modellazione topografica).
  • Interazione (input in un dispositivo per l’interazione tra l’uomo e il computer).

Nel settore industriale le tipiche applicazioni sono l’automazione degli eventuali controlli visivi esistenti.

Il sistema di visione può fornire in uscita un’indicazione prodotto buono/scarto, oppure, in abbinamento con un’analisi statistica di processo, fornire anche un feedback per il controllo dei parametri di lavorazione e rilevare anomalie.

Nel settore della sicurezza la visione artificiale consente di controllare cosa accade all’interno di un perimetro definito e rilevare l’accadimento di eventi specifici inviando segnali di allarme ai destinatari predefiniti.

Una delle applicazioni più comuni di questa tecnologia è l’autovelox: la videocamera installata sul ciglio delle strade calcola la velocità dell’automobile al suo passaggio.

Oltre alla velocità, è possibile individuare e calcolare molti altri parametri: ad esempio si può rilevare la presenza di oggetti e calcolarne il volume specifico, processo utile nel ramo della logistica.

Compila il form e contattaci per averi maggiori informazioni sull'utilizzo delle tecnologie di visione artificiale

Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Messaggio